Crueltyfree vademecum: cosa non comprare (nel modo più assoluto)!

Ladies and Gentleman! Bentornati nella mia rubrica crueltyfree!
Negli ultimi due articoli vi ho spiegato che cosa potete comprare nella profumeria più famosa del mondo per aderire completamente alla vostra scelta crueltyfree, ma prima di inoltrarci negli altri negozi, e-shop e profumerie varie, vorrei fare un appunto su ciò che non é crueltyfree. Brand molto conosciuti, che hanno i loro negozi monomarca o che hanno i loro corner in molti negozi, supermercati e profumerie. Informatevi sempre bene perché in questi casi, la fregatura é dietro l’angolo. L’articolo non comprende solo prodotti di makeup, ma anche skincare, bodycare, haircare, prodotti per la casa e per l’igiene personale.
DISCLAIMER: la lista é in continuo aggiornamento, nel bene o nel male. Verrano motivate entrare e si spera, uscite.


GRUPPO L’OREAL, ma con delle minime eccezioni. Come sapete, e se non lo sapete ora ve lo spiego, il marchio l’oreal é ormai una multinazionale che comprende vari brand da lei acquistati ovvero: Garnier, l’oreal professional e tutte le sue varie sfumature, maybelline new york, SoftSheen-Carson, Gloria Vanderbilt profumi, Harley Davidson profumi, Kérastase, Mizani, Matrix, Redken, Shu Uemura art of hair, Serie Nature (distribuita da L’Oreal Professionnel), Pureology (distribuita da Redken), Kéraskin Esthetics, Essie Professional, Decléor, CARITA, Kiehl’s, Biotherm, Yves Saint Laurent, Cacharel, Guy Laroche, Helena Rubinstein, Lancôme, Paloma Picasso, Shu Uemura, Stella McCartney, Boucheron, Oscar de la Renta, Lanvin, Ted Lapidus, Jacques Fath, Vichy Laboratoires, La Roche-Posay, SkinCeuticals, Innéov, Sanoflore, Roger&Gallet, Giorgio Armani Beauty, Viktor Rolf, Diesel, Claricson.Tutti questi brand effettuano test! Le eccezioni in materia sono : Urban Decay Cosmetics, the body shop e Nyx Cosmetics.


GRUPPO ESTEÈ LAUDER, con delle eccezioni: American Beauty, Aramis, Aveda, Bobbi Brown, Bumble and Bumble, Clinique, Coach, Daisy Fuentes, Darphin, Donald Trump, DKNY, Estée Lauder , Flirt!, GoodSkin Labs, Grassroots, Jo Malone, Kate Spade, Lab Series, La Mer, Kiton, MAC Cosmetics, Michael Kors, Missoni, Ojon, Origins, Prescriptives, Sean John, Smashbox Cosmetics, Tommy Hilfiger, Tom Ford, Glam glow. Ci sono, purtroppo, solo due eccezioni: Becca Cosmetics e Too faced.


GRUPPO JOHNSON E JOHNSON: Acuvue, Aveeno, Bactidol, Band-Aid, Benadryl, Benecol, Compeed, Listerine, First-aid, jonhson’s baby, neutrogena, Remicade,RoC, Rogaine, Ob e altre marche non presenti in Italia.


GRUPPO UNILEVER: Cif, Coccolino, Lysoform, Svelto, Axe, Badadas, Dermatologica, Impulse, Dove, Lux, Clear, Mentadent, Sunsilk, Fissan, Vaseline.


GRUPPO COLGATE-PALMOLIVE: conosciuti in italia solo Colgate, Palmolive e Ajax. Non testa Tom’s Maine.

Inoltre testano: Makeup forever, Clarins, Nivea, Max factor, OPI, Eucerin, Caudalie, Nuxe, Yves Roches, Pantene, Sephora, Benefit.

Ho citato i maggiori gruppi e le maggiori marche per poter dare un ampissima idea generale, ma purtroppo altre marche, non conosciute in Italia e non presenti, testano e continuano a farlo. Per qualsiasi domanda, dubbio o curiosità, non esitate a commentare e a domandarmi qualcosa.

La strada nella lotta contro i testi sugli animali è ancora molto lunga, ma basta poco, nel nostro piccolo per cambiare le cose: per tutte i brand che testano, ci sono altrettanti brand validi che producono cosmetici e prodotti di altissima qualità, indipendentemente dal prezzo. Basta cercare un po’, basta non arrendersi.

A presto!

 

 

Annunci

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Carla ha detto:

    Ciao😊i prodotti della nuxe e yves rocher sono naturali..e dicono che non testato sugli animali..però nella lista ci sono…non so a chi credere..grazie😊

    Mi piace

    1. bebibi ha detto:

      Ciao! Come ho spiegato in questo articolo e in tutti quelli della serie, quando una compagnia/un brand/ un marchio vendono i loro prodotti in Cina non posso rientrare nello standard crueltyfree, in quanto per legge in Cina i cosmetici vanno testati sugli animali. Purtroppo Nuxe e Yves Rocher vendono in Cina 😞Il fatto che siano prodotti naturali, aihmé, poco incide in questo caso.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...