Twelve cities in twelve months-italian editon (January)

Ladies and gentleman!
Con questo articolo do inizio ad una rubrica nuova all’interno del blog, inserita nel grande contenitore dei viaggi, anche questa una novitá. Ogni mese vi racconterò di una città, piccola, grande, vicina o lontana, che ho visitato durante proprio quel mese. La versione originale di questo tipo di articoli, in inglese, la trovate sul blog di Madolyn, una dolcissima ragazza che seguo e che mi ha permesso di continuare la sua idea anche sul mio blog. 


Sì, lo so, siamo a fine febbraio, ma io sono lenta e sono stata impegnatissima in queste ultime settimane e quindi avrete due articoli di questo genere nello stesso mese. Anche Gennaio é stato un mese abbastanza impegnativo, per via dei mille esami da dare e degli impegni da incastrare tra uno e l’altro, e l’unica cittá che ho potuto visitare é stata proprio la mia, la meravigliosa Milano



Milano
é complessa, poliedrica, variopinta nella sua classicità: il marmo, le luci, i grandi palazzi storici, i grattacieli di ultima generazione. Milano é tante cose, troppe cose: Milano é il turista che si fa scattare una foto dall’amico indicando il duomo con il pollice; é la sposa cinese che attraversa Piazza duomo con addosso un capotto normalissimo; é il business man sempre al telefono o meglio, al bluetooth collegato all’ultimo iphone o simili; é la donna che va rifarsi il beauty da Sephora, perché é appena tornata da Parigi dove crede che il clima sia migliore e che tutta questa umiditá le rovina la pelle; é il traffico per prendere la metro, gli sbuffi quando i turisti non rispettano la regola della destra e tu sei molto, molto di corsa, la verde che non passa mai, il sole, il freddo di gennaio che inizia a novembre e il caldo afoso che parte a maggio e finisce a settembre inoltrato. 

Milano é libertà sotto una cupola di smog. É vita frenetica e indifferente, bellezza nascosta tra i vicoli.


Dove mangiare/bere

Dopo aver divagato per troppo tempo, é giunto il momento di attenerci allo schema dell’articolo. Ci sono infinite varietà di locali e ristoranti, dipende solo dai gusti.


Ho scoperto recentemente Mantra Raw Vegan, in zona Repubblica, locale vegano/crudista, dove potete gustare una buonissima e salutare merenda oppure provare qualche nuova pietanza; proprio di fronte al Mantra Raw, c’é il mio ristorante indiano preferito The Dhaba. 


Per rimanere sul tema vegan, posso consigliare Pita Concept, altra scoperta casuale degli ultimi mesi, fanno una Pita greca con falafel divina, per non parlare delle patate. Mi viene solo l’acquolina in bocca al pensiero.


Se invece volete fare un bel aperitivo senza svenarsi, non posso altro che mandarvi al Bangrabah, zona Arco della Pace: ottimo cibo, cocktail fenomenali, per soli 11€. Carente dal punto di vista cibo da aperitivo, ho provato anche il Deus, in zona Isola, che in compenso fa dei cocktail particolarissimi e buonissimi.


Cose da fare



Solo girare a casaccio, é una grande cosa da fare in una città come Milano. 


Se l’avete già visitata, vi consiglio di abbandonare piazza duomo e le vie dello shopping, per addentrarvi nel vivo della città: amo particolarmente camminare verso le colonne di san lorenzo e raggiungere l’omonima chiesa, vero gioiellino milanese così come Santa Maria delle Grazie, proprio accanto al Cenacolo, dove si sa che é impossibile entrare se non avete prenotato almeno tre mesi prima; 


una bella passeggiata può essere fatta in zona repubblica, raggiungendo il palazzo della regione e infine la maestosa stazione centrale, oppure addentrandosi nella rimodernata piazza Gae Aulenti, piccola perla del quartieri Garibaldi


se vi piacciono le librerie particolari, sono una fedele acquirente dell’American Bookstore e mi affascina sempre la Libreria Verso, in zona porta ticinese,


oppure, se capitate in primavera, potreste visitare il vicolo delle Lavandaie, suggestivo vicolo in zona Navigli, che sa riportarvi in un attimo in passato nostalgico.
Potrei parlare ancora e ancora di tutte le cose che potete fare, vedere, mangiare, bere a Milano, ma preferisco fermarmi qui. Per la sanità di tutti!
A presto!

Annunci

Un commento Aggiungi il tuo

  1. Alis ha detto:

    Amo già questa rubrica, non vedo l’ora di scoprire le prossime città 😍

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...